Associazione Ministranti Il cammino dell’Associazione Ministranti Salesiani “Sacro Cuore”

cool hit counter

Notice
  • UE - Direttiva e-Privacy

    Questo sito utilizza cookies per gestire le autenticazioni, la navigazione, e per altre funzioni con fini statistici. Utilizzando il nostro sito accetti il fatto che possiamo caricare questo tipo di cookies nel tuo dispositivo. In mancanza di accettazione alcune funzioni potrebbero non funzionare correttamente.

Angolo del Parroco

Login

Registrati.

Il cammino dell’Associazione Ministranti Salesiani “Sacro Cuore” PDF Stampa E-mail
Scritto da Benito Bruno   
Domenica 17 Gennaio 2016 21:42
Questo articolo è stato letto: 604 volte

foto ministranti 2

Come di consueto, dal 3 al 5 gennaio, l’Associazione Ministranti Salesiani “Sacro Cuore” ha svolto i suoi esercizi spirituali. Quest’anno gli esercizi si sono svolti presso l’Istituto delle Suore Pie Operaie di San Giuseppe, una realtà molto vicina alla nostra, e

che da un cinquantennio opera nel nostro quartiere al servizio dei bambini e giovani più in difficoltà.

Il momento degli esercizi spirituali è uno dei momenti più forti e prolungati che l’Associazione vive come gruppo ed è stato anche il momento per accogliere ufficialmente i due nuovi associati, sebbene fossero già pienamente integrati nel gruppo. Gli esercizi, inoltre, rappresentano il termine dell’anno associativo e il preludio del nuovo. È il momento in cui tutti gli associati decidono di rinnovare la loro promessa e il loro impegno ministeriale che dovrà svolgersi in ogni ambito della loro vita: Chiesa, scuola, casa, cortile, lavoro.

Quest’anno anche la formula degli esercizi è stata innovativa. Gli esercizi sono stati intesi come un itinerario, un cammino vero e proprio verso un luogo. E poi vedremo perché. Il tema degli esercizi, anche su quello che è l’invito del Santo Padre, è stato basato sulla Misericordia e sulle tre virtù cardinali: fede, speranza e carità.foto ministranti 1

Domenica 3 gennaio, gli esercizi sono cominciati con il pranzo vissuto assieme al resto della comunità salesiana, per poi vivere il primo momento celebrativo e di riflessione personale e condivisa. La giornata seguente ha visto i nostri associati in “cammino” verso la Cattedrale di Foggia. Qui, grazie alla disponibilità di don Rocco Scotellaro, abbiamo avuto la possibilità di visitare la cattedrale, conoscerne meglio la storia e i suoi luoghi meno conosciuti come la cripta e il campanile.

La sera, invece, abbiamo vissuto due forti momenti celebrativi come la Liturgia Penitenziale e l’Adorazione Eucaristica, ma anche una serata di giochi. Molto velocemente, abbiamo preso visione anche del Regolamento, che è ormai assestato e non ha più bisogno di grandi modifiche.

Gli esercizi spirituali per la nostra associazione sono molto importanti in quanto non esiste durante l’anno un momento così intenso da vivere con Dio, distaccati dal quotidiano, e per vivere insieme come gruppo ed associazione viva. È un momento importante perché è con gli esercizi spirituali che i novizi terminano il periodo di noviziato e si preparano a ricevere l’alba liturgica. Quest’anno i novizi sono stati due: Domenico Turi e Mario Cetta.

Con grande gioia, sono entrati a far parte ufficialmente dell’Associazione e per la prima volta hanno promesso ed indossato l’alba liturgica. Preghiamo per loro, affinché il loro impegno possa essere fermento e testimonianza per altri ragazzi, che come loro, desiderano vivere questo cammino di spiritualità nel quotidiano e nel servizio verso i più piccoli, avendo Dio come centro della propria vita e seguendo il carisma di don Bosco.


Share Link: Share Link: Facebook
Commenti (0)
Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti!
Salesiani Foggia
 
Copyright © 2017 Salesiani Foggia. Tutti i diritti riservati.