Oratorio “Ora come allora (1815-2015) con e per i giovani”

cool hit counter

Notice
  • UE - Direttiva e-Privacy

    Questo sito utilizza cookies per gestire le autenticazioni, la navigazione, e per altre funzioni con fini statistici. Utilizzando il nostro sito accetti il fatto che possiamo caricare questo tipo di cookies nel tuo dispositivo. In mancanza di accettazione alcune funzioni potrebbero non funzionare correttamente.

Angolo del Parroco

Login

Registrati.

“Ora come allora (1815-2015) con e per i giovani” PDF Stampa E-mail
Oratorio
Scritto da Tina Petrillo   
Martedì 14 Ottobre 2014 21:15
Questo articolo è stato letto: 837 volte

bicentenario 096Domenica 12 settembre la comunità del Sacro Cuore di Gesù ha vissuto due avvenimenti importanti: l’inizio dell’anno oratoriano 2014-2015 e l’apertura ufficiale del Bicentenario della nascita di don Bosco. Due eventi di grazia meditati durante la partecipata celebrazione eucaristica, celebrata da don Gino Cella direttore-parroco della parrocchia, alla presenza di numerosi bambini, giovani e adulti. IL 31 gennaio 2015 ricorre, infatti, il bicentenario della nascita di S. Giovanni Bosco, “un anno di grazia che vogliamo vivere come Famiglia Salesiana con un senso di umiltà ma anche di grande gioia- afferma don Gino- consapevoli che è stato il Signore a benedirci con questo bellissimo movimento spirituale apostolico fondato da don Bosco e sotto la guida di Maria Ausiliatrice, che chiamiamo oggi Famiglia Salesiana”.

La celebrazione è stata impreziosita da alcuni passaggi significativi ed emozionanti: un adolescente, un giovane e un adulto della parrocchia hanno presentato all’altare l’icona raffigurante gli occhi di Don Bosco, il cappello e la lampada del bicentenario donata dall’Ispettore dell’Italia Meridionale a tutte le case salesiane. Tre simboli che in questo anno giubilare ci ricordano la presenza di Don Bosco nella nostra vita. A seguire vi è stata la lettura della preghiera per il bicentenario da parte di alcuni giovani: “…Oggi noi qui per incrociare il nostro sguardo con quello di Don Bosco. Oggi noi qui Consacrati, membri della Famiglia Salesiana, giovani dell’MGS per riscoprire la nostra missione di educatori dei e con i giovani per la nostra terra, per la nostra città di Foggia, per il nostro sud”.  Il parroco don Gino Cella prima di concludere la celebrazione ha sottolineato come il Bicentenario sarà un tempo in cui la Famiglia Salesiana continuerà il cammino verso le periferie fisiche e umane della società e dei giovani, sull’esempio di don Bosco. Con queste convinzioni ci sentiamo animati non solo ad ammirare don Bosco, non solo a percepire l’attualità della sua figura, ma anche a seguire l’irrinunciabile impegno ad imitarlo.

Conclusa la celebrazione, i numerosi presenti hanno formato una festosa processione che ha percorso il perimetro dell’opera, cantando i canti dedicati a don Bosco, avanti a tutti lo striscione portato dai giovani con su scritto “Ora come allora (1815-2015) con e per i giovani”. La processione si è conclusa in Oratorio, i presenti, disposti in cerchio, hanno recitato la preghiera di invocazione al Santo dei giovani.

A seguire sono iniziati i giochi e i laboratori che hanno impegnato i piccoli per tutto il pomeriggio per poi concludere in serata con uno spettacolo musicale preparato dai ragazzi.

E’ iniziato un anno di grazia, un tempo prezioso per ciascuno per imitare il nostro “Padre, Maestro ed Amico”.

"Get the Flash Player" "to see this gallery."

 


Share Link: Share Link: Facebook
Commenti (0)
Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti!
Salesiani Foggia
 
Copyright © 2017 Salesiani Foggia. Tutti i diritti riservati.