ADMA Maria Ausiliatrice La Madonna è una calamita

cool hit counter

Notice
  • UE - Direttiva e-Privacy

    Questo sito utilizza cookies per gestire le autenticazioni, la navigazione, e per altre funzioni con fini statistici. Utilizzando il nostro sito accetti il fatto che possiamo caricare questo tipo di cookies nel tuo dispositivo. In mancanza di accettazione alcune funzioni potrebbero non funzionare correttamente.

Angolo del Parroco

Login

Registrati.

La Madonna è una calamita PDF Stampa E-mail
Scritto da Tina Petrillo   
Questo articolo è stato letto: 1472 volte

Incontro di preghiera della famiglia Salesiana a San Giovanni Rotondo

Si è tenuto il 16 giugno scorso, presso il santuario di San Giovanni Rotondo, la giornata Mariana della Famiglia Salesiana della Puglia. All’incontro hanno partecipato circa duecento fedeli, tra cooperatori, membri dell’ADMA e simpatizzanti delle case pugliesi guidate dai Salesiani di don Bosco. L’incontro è iniziato, nell’auditorium della chiesa dedicata a San Pio, con la relazione di don Roberto Spataro, docente presso l’Università pontificia salesiana di Roma, sul tema “Maria e la Fede”. Con un’eloquente relazione, vicino alla chiesa dove riposa Padre Pio, uno dei grandi santi mariani del nostro tempo, don Roberto ha esordito dicendo che la Madonna è una calamita che ha attirato i numerosi presenti e che ci sollecita al bene con l’esempio delle sue virtù. Tra queste spicca la Fede, su cui si è concentrata la riflessione dell’incontro. “La fede è un raggio di luce celeste che ci fa vedere Dio in tutte le cose e tutte le cose in Dio” questa definizione di San Francesco di Sales mette in evidenza la natura teologale della fede, che significa che essa viene da Dio, ed ha per destinazione sempre Dio, al punto che tutte le cose della nostra vita, le persone che incontriamo, le attività che svolgiamo, le pene che sopportiamo, ci portano a vedere Dio. La vita della Madonna è stata perciò un “pellegrinaggio nella fede”, come disse il Beato Giovanni Paolo II. Maria educa alla fede e la Chiesa vuole trasmettere la fede a tutte le generazioni, ai giovani, e lo potrà fare nella misura in cui ubbidirà alla Madonna che dice a Cana, il suo testamento spirituale, le parole che vuole che non dimentichiamo mai: “Fate quello che Lui vi dirà”.

 

L’impegno educativo dei Salesiani e di tutti i membri della famiglia, sottolinea don Roberto, è la traduzione del programma educativo trasmesso dalla Madonna. Educhiamo alla fede perché ci mettiamo accanto ai ragazzi e ai giovani come educatori cristiani, qualsiasi sia il nostro stato di vita, consiglieri discreti e sapienti per orientare scelte di vita che aiutino ad evitare il male e aderire al bene; e soprattutto saremo credibili, esorta don Roberto, se saremo testimoni di quello che insegniamo.

E’ seguita la celebrazione nella chiesa di San Pio, presieduta da don Pino Ruppi, delegato provinciale ASC, in occasione del suo venticinquesimo anno di sacerdozio. L’incontro è proseguito nel pomeriggio con la visita guidata al santuario, che ha avuto il suo culmine con la preghiera nella chiesa dove riposa San Pio e si è concluso nella “cappella dell’Eucaristia”. Alla giornata mariana hanno partecipato anche una ventina di membri, tra cooperatori, ADMA e simpatizzanti, della nostra parrocchia, accompagnati da don Mimmo, che hanno potuto trascorrere una giornata ricca di spiritualità e condivisione.

"Get the Flash Player" "to see this gallery."


Share Link: Share Link: Facebook
Commenti (0)
Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti!
Salesiani Foggia
 
Copyright © 2017 Salesiani Foggia. Tutti i diritti riservati.