APS Sacro Cuore L’università degli Studi di Foggia Incontra don Bosco e riscopre la pedagogia della bontà

cool hit counter

Notice
  • UE - Direttiva e-Privacy

    Questo sito utilizza cookies per gestire le autenticazioni, la navigazione, e per altre funzioni con fini statistici. Utilizzando il nostro sito accetti il fatto che possiamo caricare questo tipo di cookies nel tuo dispositivo. In mancanza di accettazione alcune funzioni potrebbero non funzionare correttamente.

Angolo del Parroco

Login

Registrati.

L’università degli Studi di Foggia Incontra don Bosco e riscopre la pedagogia della bontà PDF Stampa E-mail
Scritto da Massimo Rosario Marino   
Questo articolo è stato letto: 1471 volte

L’università degli Studi di Foggia Incontra don Bosco  e  riscopre la pedagogia della bontàA conclusione degli intensi festeggiamenti in onore di San Giovanni Bosco, mercoledì 6 febbraio presso il Dipartimento di Studi Umanistici - Università degli Studi di Foggia, si è tenuta la conferenza cittadina dei salesiani, un appuntamento ormai divenuto tradizione per la città di Foggia; Infatti fin dal 1988 ( in occasione del centenario della morte di don Bosco)  i figli di don Bosco attraverso, promuovono la conferenza cittadina sulla strenna del Rettore Maggiore; un messaggio, un dono che ogni anno il successore di don Bosco regala alla famiglia salesiana.

Una conferenza che ha dato l'occasione ai numerosi convenuti di conoscere e approfondire il tema della pedagogia di don Bosco. Quest’anno infatti il IX° successore di don Bosco, don Pasqual Chavez, ha incentrato le sue riflessioni sul don Bosco educatore, intitolando la strenna:

 

"Come Don Bosco educatore, offriamo ai giovani il Vangelo della Gioia attraverso la pedagogia della bontà".

 

A guidare l’assemblea, Introdotta dal direttore dell'opera salesiana del "Sacro Cuore" di Foggia don Gino Cella, la relatrice suor Palma Lionetti, FMA direttrice della casa di San Severo.

Numerosi i rappresentanti delle associazioni cittadine e le istituzioni convenute, tra questi il cappellano Universitario don Bruno d’Emilio ed il rappresentante dell’associazione studentesca Area Nuova Gianluigi Cutillo che, presentati da don Gino Cella, hanno portato il loro attestato di stima e affetto alla realtà salesiana di Foggia; Un particolare ringraziamento inoltre è stato riservato dal superiore dei salesiani a Foggia- don Cella, al direttore del Dipartimento degli Studi Umanistici. Lettere, beni culturali, scienze della formazione, dell'Ateneo foggiano, il Prof. Saverio Russo, per aver con generosità e disponibilità ospitato l’incontro; sottolineando come la scelta del luogo, non sia stata casuale, ma frutto del desiderio dell’intera comunità parrocchiale di poter annunciare il messaggio di don Bosco in un punto centrale della cultura foggiana, in un istituto importante per la formazione e l’educazione ed insieme a questo l’occasione di presentare e vivere l’evento con una realtà che condivide con la congregazione del Padre e Maestro della gioventù il valore e l’importanza della pedagogia per la formazione dei giovani.

Durante la conferenza molteplici le provocazioni del relatore che con passione e competenza ha offerto, interagendo con l’assemblea, forti spunti di riflessione riguardanti 3 diverse tematiche:

1. Il rilancio del “onesto cittadino” e del “buon cristiano”

2. Il ritorno ai giovani con maggior qualificazione

3. Una educazione di cuore

Tematiche e problematiche che come evidenziato da don Suor Palma devono interrogare, sfidare e motivare ogni battezzato, chiamato ad essere testimone credibile e positivo per i più piccoli, un esempio di speranza e ottimismo.

Al termine della conferenza il saluto e le conclusioni di tre diversi esponenti delle numerose realtà che compongono la famiglia salesiana: - don Gino Gella, SDB direttore dell’Opera salesiana di Foggia - suor Palma Lionetti, FMA direttrice della casa salesiana di San Severo - il laico Massimo Rosario Marino, coordinatore dei salesiani cooperatori di Foggia; i quali nel ringraziare i presenti per aver partecipato, hanno ricordato il quotidiano impegno, in tutto il mondo, dei religiosi e laici di don Bosco nella grande e difficile sfida dell’educazione, una missione importante a cui tutti gli adulti devono sentirsi chiamati per sostenere il presente e il futuro del mondo: i giovani.

"Get the Flash Player" "to see this gallery."


Share Link: Share Link: Facebook
Commenti (0)
Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti!
Salesiani Foggia
 
Copyright © 2017 Salesiani Foggia. Tutti i diritti riservati.