Oratorio Un Messaggio per il Santo Natale 2011

cool hit counter

Notice
  • UE - Direttiva e-Privacy

    Questo sito utilizza cookies per gestire le autenticazioni, la navigazione, e per altre funzioni con fini statistici. Utilizzando il nostro sito accetti il fatto che possiamo caricare questo tipo di cookies nel tuo dispositivo. In mancanza di accettazione alcune funzioni potrebbero non funzionare correttamente.

Angolo del Parroco

Login

Registrati.

Un Messaggio per il Santo Natale 2011 PDF Stampa E-mail
Oratorio
Scritto da Don Antonio Gisonno   
Questo articolo è stato letto: 1054 volte

Carissimi amici, fratelli e sorelle della Parrocchia Sacro Cuore di Gesù,

vi invio questo messaggio il giorno della Solennità dell’Immacolata, che è anche il 170° anniversario dagli inizi dell’Oratorio di Don Bosco a Torino.

La certezza che Dio non si dimentica di noi e che ci ama davvero concretamente attraverso la vita di Maria di Nazareth e di Don Bosco. Questa certezza parte dalla festa dell’Immacolata Concezione di Maria che segna gli inizi della nostra salvezza dal peccato e da ogni male e ci protende verso il Natale di Gesù. Sì, il Natale di Gesù, il Dio con noi, non un Natale di non si sa chi e senza un protagonista e un significato che vada al di là del panettone e delle grandi mangiate. Gesù di Nazareth, nato da Maria, ha camminato coi piedi per terra e ha indicato per tutti gli uomini la strada migliore per vivere da veri figli di Dio sulla terra, per vivere nell’amore scoprendo il Suo amore e vivendo nell’amore sincero ricevuto e donato tra noi uomini nella fedeltà al bene. Queste le parole, le verità, i valori che il Natale cristiano ci aiutano a scoprire e a vivere guardando il Celeste Bambino nato a Betlemme che diviene visibilmente il DIO-CON-NOI. E Dio è amore, è sincerità e verità,Dio è dono e si fa dono a noi in Gesù; Dio è fedele sempre ed è il Bene sommo.

Tale è stato Gesù nella sua vita terrena da Betlemme a Nazareth, per le vie della Palestina, fino a Gerusalemme, …fino alla morte e risurrezione. E, guardando a Gesù, tali sono stati i santi e le sante lungo i secoli, come tutti possiamo ben riconoscere pensando agli apostoli e ai martiri della fede, tali sono stati la Madonna e S. Lucia, tali anche San Nicola, S. Francesco, …Don Bosco e anche Padre Pio, Giovanni Paolo II e Madre Teresa di Calcutta: attaccati a Dio Amore, alla verità, al bene da costruire davanti a Dio e agli uomini, anche a costo di grandi difficoltà e duri sacrifici.

Anche tutti noi siamo chiamati col Natale a vivere e a donare con fedeltà più piena, amore, sincerità, verità, nella famiglia e nel mondo.

L’amore di Dio, il cuore di Dio, che in Gesù nato a Betlemme diventa CUORE DI GESU’ CHE AMA CON PALPITI  UMANI come noi, ci aiuti a vivere del suo amore e col suo amore.

In questa linea facciamo nostri con semplicità e impegno i due bei propositi che Gesù ci insegna:

‘Fa’ agli altri ciò che vuoi che gli altri facciano a te’ (Mt.7,12) e

“C’è più gioia nel dare che nel ricevere” (At.20,35)


Share Link: Share Link: Facebook
Commenti (0)
Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti!
Salesiani Foggia
 
Copyright © 2017 Salesiani Foggia. Tutti i diritti riservati.