Articoli Lettera ai parrocchiani

cool hit counter

Notice
  • UE - Direttiva e-Privacy

    Questo sito utilizza cookies per gestire le autenticazioni, la navigazione, e per altre funzioni con fini statistici. Utilizzando il nostro sito accetti il fatto che possiamo caricare questo tipo di cookies nel tuo dispositivo. In mancanza di accettazione alcune funzioni potrebbero non funzionare correttamente.

Angolo del Parroco

Login

Registrati.

Lettera ai parrocchiani PDF Stampa E-mail
Angolo del Parroco
Scritto da Sac. Giuseppe Ruppi sdb   
Questo articolo è stato letto: 1396 volte

Carissimi fedeli parrocchiani, Carissimi amici benefattori,

ci avviciniamo alla Pasqua e potrebbe sembrare strano che, su Sacrocuorenews, il parroco che, nella prima pagina, vi ha fatto gli auguri di Pasqua ora Vi scrivi una lettera in cui mette al corrente della peggiorata situazione economica della parrocchia. Ma non è la settimana di passione che precede e prepara la Pasqua?

La situazione, in effetti, è molto preoccupante perché è da più di un mese che il conto corrente bancario della Parrocchia è in passivo (al 31.03.2011= € - 6102,66).

I debiti della Parrocchia, a fine marzo, ammontavano ad un totale di € 401271.53 così ripartiti: mutuo costruzione nuovo Oratorio Centro Giovanile € 165608,72; mutuo per impianto fotovoltaico 199730,42; debito verso le ditte dei lavori di ristrutturazione uffici parrocchiali € 15500; competenze professionali da saldare 3928,00; climatizzatori 3041,90; ICI arretrata (anni precedenti) 6026,77; prestiti da privati 7435.72. Ecco alcune considerazioni:

 

  1. Attualmente la prima preoccupazione è riuscire a pagare il debito più assillante per la nostra comunità che è la rata trimestrale del mutuo (€ 9.476,46) contratto per finire i lavori del pianterreno del nuovo oratorio centro giovanile. Il mutuo, invece, dell’impianto fotovoltaico si pagherà con la stessa produzione di energia elettrica. Sulla rata del mutuo dell’Oratorio è necessario ribadire che il progetto “famiglia per l’oratorio” è venuto meno a causa della disponibilità dei referenti a raccogliere le offerte e non per la grandiosa e bella generosità dimostrata dai benefattori.
  2. L’esecuzione di alcune opere di ristrutturazione edilizia ormai completata e benedetta l’8 dicembre 2010, infatti, si rese necessario quando, iniziando la messa a norma di sicurezza degli impianti elettrici, si sono notati problemi di notevole spessore per la tenuta stessa del vecchio edificio. Per i lavori si passò da un preventivo di 30.000 € ad un totale di spesa di € 70.000 circa. Dal mese di ottobre 2009 al mese di marzo 2011 si sono raccolti come

CONTRIBUTI E OFFERTE

Arcivescovo e Curia Arcivescovile

€ 15.000

Salesiani

€   5.500

Offerte dei fedeli

€  14.564,82

Offerte delle associazioni parrocchiali

€       673,20

Attività varie

€    1.549,95

Totale                                                               €  36.674,97

Tenendo conto, pertanto, che il debito verso le ditte dei lavori di ristrutturazione uffici parrocchiali consiste in € 15.500 e quella dei climatizzatori in € 3.041,90. Grazie ai prestiti da privati in € 7435.72 sarà necessario assicurare una entrata di circa € 26000.

Miei cari benefattori,

noi confidiamo pienamente nella Divina Provvidenza, sulla bontà di coloro che ci hanno aiutato nei lavori, su tutti coloro che credono in quest’opera di san Giovanni Bosco. Certo la problematica economica è difficile ed arida, ma non spegne in noi l’ardore per le cose belle che servono per costruire il regno di Dio.

Sarà opportuno affidare ogni giorno, nella assidua preghiera, al Sacro Cuore di Gesù questa Sua e nostra casa. Egli non verrà meno nel porre mano alla sua opera.

Rinvigorire il progetto famiglia per l’oratorio dando la propria disponibilità al Parroco per seguire un gruppo di famiglie che versano mensilmente la quota scelta. Portare la propria generosa offerta in parrocchia o servirsi del conto corrente postale o del bonifico bancario.

Aderiamo, con senso di appartenenza, alle iniziative di sostegno con la nostra piccola ma particolare offerta.

Carissimi so che la Croce ci impegna nel vero affidamento, noi con la nostra povertà contribuiremo a manifestare, ancora una volta, il nostro partecipare alle opere del grande amore di Dio che hanno il loro culmine proprio sulla Croce.

Buon cammino verso la Sua e nostra Pasqua.

 


CCP n. 68819788 oppure bonifico bancario a BANCA PROSSIMA IBAN: IT 79 Y035 5901 6001 0000 0008911


Share Link: Share Link: Facebook
Commenti (0)
Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti!
Salesiani Foggia
 
Copyright © 2017 Salesiani Foggia. Tutti i diritti riservati.